Aggiornamenti sulla vicenda ‘cronicità’

Facendo  seguito a numerose richieste, riconfermiamo il consiglio di attendere ancora prima di porre la firma per il ritiro della chiavetta destinata all’aggiornamento della lista dei pazienti diabetici .Anche coloro che hanno  incautamente provveduto al ritiro sono invitati ad allungare i tempi della riconsegna.

L’azione legale è in pieno svolgimento:si va al TAR

Ricorso al TAR Parma FIMMG Piacenza vs AUSL Piacenza

Più sotto troverete tutti i documenti già pubblicati oltre a quello  giunto dall’azienda con il nostro commento a caldo.

Breve riassunto :a luglio l’assemblea degli appartenenti alla fimmg ha votato il rifiuto della proposta aziendale di ‘accordo cronicità’.La firma dell’altro sindacato e del simet ha dato agio all’asl di iniziare comunque ad attuare quanto in esso previsto.Abbiamo avuto fin dall’inizio dubbi sulla liceità di tali iniziative ed abbiamo scritto chiedendo chiarimenti.Alla sprezzante risposta aziendale abbiamo replicato con la missiva redatta da un importante studio legale bolognese in attesa di adire le vie legali.Ora giunge la replica forse più morbida nei toni ma sfuggente nella sostanza.

28 novembre 2017

CC_Riscontro FIMMG Avv. Santoli

Quindi quanto firmato da snami e simet non era un provvedimento amministrativo ma una specie di preambolo quasi una ‘promessa di matrimonio’.Se così fosse sarebbe ancor più grave il fatto di aver coinvolto i ncp e fatto firmare la famosa carta che non era in realtà la ricevuta della consegna della chiavetta (come più volte verbalmente ribadito ) ma l’accettazione di un accordo ‘in tutte le sue accezioni’ che non era in realtà un ‘accordo sindacale’ . Se avessimo firmato anche noi  sarebbe stato un accordo sindacale ,ora  diventa un ‘qualcosa’ di individuale .Puzza di comportamento antisindacale.

Nella missiva il D.G. si dilunga facendo la cronistoria .Potremmo farlo anche noi raccontando che si è partiti nel 2016 con le varie proposte dell’azienda (pubblicate sul nostro sito) inattuabili e ‘contra legem’ fino al diktat finale. Strano che ciò sia avvenuto per un accordo ‘individuale’.

Se si tratta di accordo col singolo mmg come faranno le mdg ? se non aderiscono in toto come viene garantito il diritto del singolo?

Riguardo alla ripetuta asserzione  circa la superiorità rispetto alla media regionale ribadiamo che son 70,non 100 ! e la media regionale indicata dall’azienda stessa in un famoso incontro è di 106 senza parte gestionale! Infine il provvedimento amministrativo – che affermavano non necessitasse – lo emetteranno.

1)Piacenza, 19 luglio 2017

Oggetto: contratto locale MMG 2018-2020

 

Si porta a conoscenza che il Consiglio Direttivo della FIMMG di Piacenza si è riunito d’urgenza per esaminare il documento inviato dall’ASL in data 14 luglio con scadenza il 20 luglio, relativo al contratto locale 2018-2020.

Il Consiglio ha preso atto che, nel suddetto documento, nessuna delle proposte, presentate al termine dell’assemblea degli iscritti svoltasi il 28 giugno, è stata inserita o presa in considerazione.

In particolare si sottolinea che:

– FIMMG aveva sempre richiesto la non inferiorità economica rispetto ai contratti in essere;

– FIMMG aveva esortato alla semplificazione di un percorso ora costellato di indici e percentuali, che comporteranno obiettivi difficilmente raggiungibili soprattutto dai MMG singoli;

– FIMMG aveva proposto tre modelli organizzativi, che comprendevano anche la possibilità per il singolo medico di portare a termine, autonomamente, i percorsi mentre dal documento di contratto sembra previsto l’obbligo di avvalersi del solo personale delle Case della Salute per il singolo MMG, con buona pace dell’autonomia di scelta dell’organizzazione del lavoro e delle funzioni delle cooperative;

-FIMMG evidenzia altresì la mancata esclusione dei riferimenti agli accordi sulle medicine di gruppo (situazione ancor più confusa in assenza dei criteri per la corresponsione dei 10 euro).

Constatato quanto sopra, il Consiglio Direttivo, sentito il parere dell’assemblea dei propri iscritti, ritiene che al momento non vi siano le condizioni minime per una sottoscrizione della proposta di accordo.

La sezione FIMMG di Piacenza rimarca la sua completa disponibilità al dialogo e al confronto che in questa circostanza sono stati di fatto negati nella lettera di accompagnamento al documento che pone un aut aut: firmare o lasciare Ribadiamo che con qualche variazione sarebbe possibile meglio chiarire le dinamiche attuative di un accordo che dovrebbe avere valore triennale.

Cordiali Saluti

Il segretario

2)

La Fimmg di Piacenza

rilevato che in data 20 -07-2017 è stato sottoscritto un ‘Accordo incentivante 2018-2020 Cronicità e medicina di iniziativa’ da parte di altre organizzazioni sindacali

presa visione della delibera di codesta ASL n.74 del 25-02-2010

rilevato che in base a tale delibera il numero dei rappresentanti sindacali è pari a 7 con maggioranza pari a 4 voti

Chiede

l’annullamento della validità dell’accordo sottoscritto da 3 rappresentanti sindacali

In attesa di riscontro dichiara fin d’ora la disponibilità al dialogo e ad un confronto costruttivo

3) risposta dell’asl

validità Accordo Incentivante 2018 – 2020

4) avvio azione legale

FIMMG Piacenza vs Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza