Aggiornamento kronik

sullo stato dei rapporti con l’asl e con gli altri sindacati.

L’azienda prosegue inesorabile nell’avvio del progetto ‘cronicità’:ha
assunto diversi ROCS (infermieri responsabili operativi case della
salute) e presenta ai NCP i vari pdta senza sapere quando si partirà.

I colleghi degli altri sindacati
chiudono gli occhi sui continui problemi applicativi che  pur di non ammettere

l’errore di aver sottoscritto un accordo sapendo che la sua applicazione

sarebbe stata difficile specie per i MMG singoli (e per
questo proponemmo un anno di sperimentazione) :l’informatizzazione dei
dati è in alto mare in attesa di Kronos (mitico programma di gestione
dati che dovrebbe mangiarsi i nostri sw come il mitologico Crono) che è
previsto per l’estate.Nell’attesa ci si barcamena tra necessità di fax o
di email per colloquiare coi ROCS.

Mentre per il progetto TAO si
intravedono possibilità di riapertura ,rimane inesorabile il no al
coinvolgimento del personale proprio o di cooperative nella gestione dei pdta

L’azienda si
vanta di avere raggiunto l’approvazione della maggioranza dei MMG
cercando in tal modo di diminuire il ruolo dei sindacati .Ribadiamo che
si è trattata di una iniziativa imposta dall’azienda senza che ve ne
fosse traccia nè nell’accordo proposto (e sottoscritto da altri
sindacati) nè nei verbali dei tavoli trattanti e aziendali e che al
momento della richiesta di firma i funzionari aziendali hanno a voce
garantito che si trattava dell’accettazione dell’avvio del solo pdta
diabete.Sarebbe assai grave per la credibilità dell’azienda e dei suoi
funzionari che si considerasse come accettazione individuale
dell’accordo ‘in toto’ la firma ottenuta anche grazie a quello che
potrebbe essere interpretato come un escamotage (trucco)

In attesa del giudizio del TAR al quale ci siam dovuti rivolgere per
mancanza di risposte da parte aziendale, si naviga a vista.La
presentazione del ricorso ha provocato una reazione da parte dei vertici
degli altri sindacati che si sono sentiti personalmente coinvolti mentre
si tratta solo di procedure legali e non di accanimento nei loro
confronti.La differenza di vedute fa parte dei ruoli sindacali ma non
sarà mai motivo di lite personale.

Coerentemente con quanto deciso in assemblea proseguiremo i tentativi di
riaprire un dialogo che fino ad ora è risultato impossibile.Nel frattempo
consigliamo di attendere ancora prima di accettare o riconsegnare le
chiavette.Per aderire al pdta diabete c’è tempo fino a fine anno.