Alfin è giunto

L’accordo per la somministrazione domiciliare del vaccino alle persone intrasportabili è stato alfine raggiunto (anche se con un’imprevista limatura finale : l’accesso a 30 euro).Strutturato com’è riguarderà pochi casi visto che nel frattempo anche le usca si son date da fare. Il confronto con le altre realtà regionali svela che ,ad esempio, nel Lazio le asl forniscono settimanalmente ai colleghi flaconi  di vaccino Pfizer o Moderna senza obblighi particolari. Accettiamo le modalità imposte dalla regione per puro spirito collaborativo.

Dovrebbe insospettirci il fatto che la nostra regione per bocca dell’assessore Donnini ripeta il mantra della necessità di maggiore coinvolgimento dei MMG. Significa che non lo hanno ancora fatto e che non hanno grande intenzione di farlo. Preferiscono grandi Hub :più visibili e sotto controllo centrale (utile al fine di consenso politico e di valorizzazione dipendenza con gli straordinari ) lasciando  nell’ombra le modalità di assegnazione delle ore dei vaccinatori. Eppure si tratta di incarichi pubblici e riguardanti il territorio dove i mmg dovrebbero avere automaticamente la precedenza…

Ben venga lo stato di agitazione minacciato dai vertici sindacali !