Case di riposo e CRA

Finalmente si muovono anche i parenti degli ospiti delle strutture

http://www.liberta.it/2016/08/01/stretta-sui-farmaci-di-fascia-c-famigliari-di-pazienti-in-consiglio-comunale/

Spinti forse dal problema economico si accorgono che l’asl sta modificando unilateralmente tutta l’organizzazione delle strutture. Cercando di non apparire ha iniziato dai farmaci ma sta anche cambiando l’aspetto organizzativo .Taglia fuori ,nei fatti, la figura del MMG.Ora alle strutture ‘convenzionate/contratualizzate’ rimborsa 46 euro/ora per l’assistenza medica fornendo anche i famosi ricettari rossi. Ai colleghi assunti direttamente dalla struttura senza concorso o graduatoria viene però fatto un incarico libero-professionale a cifre inferiori.

Abbiamo protestato ricordando che l’AIR prevede che vengano consultati prima i MMG convenzionati e solo in un secondo tempo l’asl possa approvare l’incarico a medici non convenzionati col SSN.Abbiamo presentato richiesta di chiarimenti ma non ci è stato risposto.
Comprendiamo che l’azienda debba ,o meglio voglia,accontentare le amministrazioni (spesso scelte per meriti  politici) delle strutture ma non consentiremo che si calpestino accordi liberamente sottoscritti.

Siamo dalla parte dei pazienti  che fino a qualche tempo fa  liberamente potevano sceglierci !