Dicitura “di tutela della salute” x esenzione IVA

Le certificazioni per l’ammissione in case di riposo fruiscono dell’esenzione IVA a condizione che sulla medesima certificazione sia riportata la dicitura “di tutela della salute”

riassumendo sono esenti iva:

Certificati per esonero dalla educazione fisica SI
Certificazione di idoneita’ per attivita’ sportiva SI
Certificazione per invio di minori in colonie o in comunita’ SI
Certificazione di avvenuta vaccinazione SI
Certificazione per assegno di invalidita’ o pensione di invalidita’ ordinaria NO
Certificazione di idoneita’ a svolgere generica attivita’ lavorativa NO
Certificazioni peritali per infortunio redatte su modello specifico NO
Certificazioni per riconoscimento di invalidita’ civile NO
Controlli medici regolari, istituita da taluni datori di lavoro o da talune compagni assicurative, compresi i prelievi del sangue o di altri campioni corporali per verificare la presenza di virus, infezioni o altre malattie
SI
Il rilascio di certificati di idoneita’ fisica (ad esempio a viaggiare) SI
Il rilascio di certificati di idoneita’ fisica diretti a dimostrare nei confronti di terzi che lo stato di salute di una persona impone limiti a talune attivita’ o esige che siano effettuate in condizioni particolari SI
Gli esami medici, i prelievi di sangue o di altri campioni corporali effettuati per permettere:
– Al datore di lavoro di adottare decisioni relative all’assuzione o alle funzioni che un lavoratore deve esercitare; oppure
– Ad una compagnia di assicurazione di fissare il premio da esigere da un assicurato
NO
Le prestazioni mediche dirette a stabilire con analisi biologiche le affinita’ genetiche di individui NO