Polizza primi 30 giorni ex art 60, comma 5, ACN vigente

La più volte dichiarata e confermata intenzione dell’Enpam, che la FIMMG condivide appieno, è quella di erogare le prestazioni connesse alla polizza dei primi 30 giorni in via diretta.Nonostante gli evidenti vantaggi che potranno derivare dalla soluzione ricordata, alcuni sindacati di categoria (SNAMI e SMI) hanno proposto ricorso al Tar avverso tali delibere e regolamenti, con l’intento, inspiegabile, visti i reiterati disservizi e disagi per i medici, di mantenere la polizza e la gestione attuale in capo alla Compagnia Generali e di fatto affiancandosi alla politica di contrasto fatta dall’assicurazione. il Tar si è pronunciato rigettando le istanze cautelari di sospensione delle delibere e dei regolamenti in argomento ritenendole non accoglibili.

La Fondazione ha preferito mantenere temporaneamente e solo per il tempo strettamente necessario, lo status quo, dando provvisoria prosecuzione in via di fatto al rapporto con la Compagnia assicurativa, nonostante la cessazione di efficacia della polizza in oggetto e illustrando sul proprio sito la procedura che permetterà a tutti i beneficiari della copertura di trasmettere le proprie richieste di indennizzo: al link https://www.enpam.it/news/mmg-primi-30-giorni-di-inabilita-temporanea-novita-2016 troverete infatti il modulo e le istruzioni per poter ottenere l’indennità spettante al medico colpito da inabilità temporanea dovuta a un infortunio o a una malattia, erogata per ora ancora dalla Compagnia Generali.

segnalare al sindacato, tramite i recapiti che trovate a questo link, già attivi da più di un anno,(http://www.fimmg.org/index.php?action=pages&m=view&p=398&lang=it), il persistere o l’aggravarsi di disservizi e ritardi nell’erogazione dei rimborsi, al fine di poter intervenire tempestivamente nelle modalità più consone.