Ranitidina ko

come già avvenuto per valsartan….
FDA: Some Ranitidine Products ,zantac, Contain Probable Carcinogen

Informazioni agli operatori sanitari          

  • La presenza di un’impurezza classificata come probabilmente cancerogena per l’uomo è stata riscontrata in alcuni lotti di medicinali a base di ranitidina.
  • L’impurezza è la N-nitrosodimetilamina (NDMA), ed è stata riscontrata nel principio attivo ranitidina prodotto dall’officina SARACA LABORATORIES LTD, ma al momento si stanno effettuando delle analisi per verificare la presenza di NDMA anche nella ranitidina prodotta da altri siti.
  • Per i pazienti trattati con i medicinali a base di ranitidina la terapia può essere sostituita con un trattamento alternativo autorizzato per le stesse indicazioni.

Informazioni ai cittadini

  • Se sei in trattamento con un medicinale a base di ranitidina che ti è stato prescritto dal tuo medico, non sospendere il trattamento, ma consulta il medico il prima possibile. Potrai concordare con lui un trattamento alternativo (un altro medicinale diverso da ranitidina, indicato nel trattamento delle condizioni in cui lo stomaco produce quantità eccessiva di acido).
  • Se sei in trattamento con un medicinale di automedicazione a base di ranitidina, consulta il tuo medico o il tuo farmacista che ti potranno consigliare un farmaco alternativo.
  • NDMA è una sostanza chimica organica che si genera come sottoprodotto di numerosi processi industriali. È inoltre presente a livelli molto bassi nelle forniture d’acqua e in alcuni alimenti, in particolare quelli cotti, affumicati o stagionati. Non sono attesi danni, quando ingerita in quantità molto basse.
  • Non si attende un rischio acuto per il paziente che abbia già assunto medicinali contenenti ranitidina.

FDA: Some Ranitidine Products, Like Zantac, Contain Probable Carcinogen

By Amy Orciari Herman

Some ranitidine products, including some sold under the brand name Zantac, contain low levels of the nitrosamine impurity N-nitrosodimethylamine (NDMA), the FDA cautioned on Friday.

NDMA is an environmental contaminant that’s considered a probable human carcinogen. It gained widespread attention in the summer of 2018, when it was detected in some lots of the angiotensin-receptor blocker valsartan, leading to product recalls.

In a news release, the FDA said that it “is evaluating whether the low levels of NDMA in ranitidine pose a risk to patients.” The agency is not currently asking people to stop using the drug. Rather, it advises the following: “Patients taking prescription ranitidine who wish to discontinue use should talk to their health care professional about other treatment options. People taking OTC ranitidine could consider using other OTC medicines approved for their condition.”

Why We Chose This as Our Top Story

William E. Chavey, MD, MS, and André Sofair, MD, MPH: Ranitidine joins losartan in the list of common drugs now found to have low levels of carcinogens. While the clinical impact of these low-level contaminants is not yet known, it is important for primary care physicians to be abreast of this information to facilitate discussions with their patients