SUR :non è mai troppo tardi

L’asl   si ravvede sul tema del SUR (software unico regionale) ammettendo, seppure a denti stretti, che il sistema a cavallo dell’estate 2017 non funzionava come invece decantato nel corso degli incontri di nucleo . E’ quantomeno doveroso che un programma largamente finanziato dalla regione dimostri di funzionare .Era ora !Ammiriamo la costanza dei colleghi che ,seppur insufficientemente remunerati ,si stanno dedicando al miglioramento del software .

Rimane la sensazione di un incombente ‘grande fratello’ che gestisce i dati che ogni MMG ha fino ad ora immagazzinato nel proprio computer ma speriamo sempre che vi siano controllori sufficientemente forti che possano evitare derive imprevedibili.

La Fimmg aveva chiesto che si partisse solo quando il SUR avesse dimostrato di funzionare bene ma venne accusata di boicottare il sistema   per partito preso. A distanza di qualche mese solo ora pare ci siano i primi riscontri positivi :aspettiamo e vediamo.

La Fimmg ha lasciato i colleghi liberi di scegliere tra SUR (gratuito e con assistenza rodata ma in gestazione e con hardware obsoleti ) o programmi di software house privati ( a pagamento ma collaudati e funzionali) e sarà sempre pronta a consigliare  i colleghi in modo indipendente e super partes

absit iniuria verbis

http://www.corriere.it/salute/pediatria/16_gennaio_27/aerosol-mito-sfatare-inutile-raffreddore-tosse-bambini-e2561b08-c4ed-11e5-9850-7f16b4fde305.shtml