Tagli di nastri

Sarà per il rinfresco,sarà per il gusto di tagliare un nastro ma proseguono le inaugurazioni di ‘case della salute’ ovvero apertura di strutture di cui non si sa bene la funzione visto che i principali attori ,i MMG, non sono coinvolti.Offrire servizi sanitari non coordinati dalla figura dell’unico responsabile delle cure che ogni cittadino è libero di scegliere richia di creare aumento di spesa senza un consensuale miglioramento dei servizi . Una ragione in più per vederci martedì… e pensare che proprio oggi su dottnet è comparso l’articolo

Medico di famiglia diventa il fulcro del piano malattie croniche

 Ne soffrono 4 italiani su 10. Prevista meno assistenza ospedale. Lorenzin al question time su H16 e sulla Guardia medica

Più attenzione alla qualità di vita del paziente, meno ospedale e più territorio per gestire i malati cronici, da quelli con Alzheimer e Parkinson a quelli con malattie respiratorie, renali o cardiocircolatorie,ovvero un esercito di milioni di persone, soprattutto anziani. A coordinare l’equipe incaricata di gestirli, un medico di famiglia formato in modo specifico: lo prevede il primo Piano Nazionale delle Cronicità messo a punto dal ministero della Salute.

.Screenshot_2016-05-19-07-05-37mmg