Tutele per i medici pensionati e pensionandi

Nel corso del 70° Congresso Nazionale siamo giunti alla conclusione, ritenendolo strategico, di costituire una struttura regolamentata all’interno della nostra Associazione per i medici pensionati, che sarà definita in Segreteria Nazionale ed infine deliberata dal Consiglio Nazionale, come stabilito all’art. 1 comma 6 del Regolamento e all’art. 5 comma 2 lettera a) dello Statuto. Tale struttura sarà coordinata dal Dott. Mauro Ucci.

Il legame con i nostri iscritti pensionati non può infatti smarrirsi perché non possiamo permetterci di perdere le esperienze maturate negli anni e perché corre l’obbligo di raccordare sempre di più la politica previdenziale dell’ENPAM ed armonizzare i compiti dell’ONAOSI in una ottica di ampliamento delle loro specifiche attribuzioni.

La preziosa esperienza che i colleghi hanno maturato nel tempo e che portano con sè, infatti, deve essere parte integrante della vita della FIMMG perché la memoria e la conoscenza sono necessari al miglioramento ed al cambiamento che come Professione stiamo per attuare nel prossimo futuro.

Abbiamo già iniziato a pensare alla creazione di specifiche tutele per i medici pensionati, un solo esempio per tutti è stata l’offerta rivolta in maniera specifica ai pensionati attraverso Pr.Ass.Is. dell’assicurazione medica per RCP, obbligo di legge per tutti i medici. (da visualizzare al link http://www.fimmg.org/index.php?action=pages&m=view&p=2452&lang=it )

E’ necessaria la costruzione di una rete efficace e capillare su tutto il territorio, tramite la collaborazione di un referente regionale e uno per ogni provincia che avranno il compito di organizzare le adesioni dei medici interessati, la cui quota sarà riscossa tramite apposita delega all’ENPAM e poi stornata.