Un profluvio di comunicazioni

In riferimento all’ennesima comunicazione inviata in data 28 ottobre da ‘Gestione ‘ La fimmg ringrazia per il rinforzo mnemonico  (i convenzionati dovrebbero sapere quello che han sottoscritto) ma ritiene che contenga una forzatura laddove indica come obbligatoria la campagna vaccinale Covid organizzata secondo modalità personali . Dimentica che l’accordo regionale prevede che la partecipazione può avvenire  nei singoli ambulatori o negli hub vaccinali organizzati dall’asl anche a causa delle difficoltà di utilizzazione del vaccino  autorizzato (Pfizer)  

Coglie l’occasione per rilevare come nelle ultime settimane ci sia stato un progressivo  ricorso all’invio di messaggi a volte contraddittori come nel caso della lettera, non firmata, del 26 ottobre in cui indica  il flucelvax come adiuvato da destinare a soggetti con profilo di immunocompetenza ridotta mentre la scheda tecnica e l’allegato 6 regionale del 15 ottobre non lo indicano come tale. 

invita ad una maggiore attenzione nella messaggistica

https://www.ilpiacenza.it/attualita/manca-la-guardia-medica-sempre-piu-turni-scoperti-in-montagna.html